Borghi Gita di 1 giorno Italia Umbria

Cosa vedere a Narni in un giorno

Narni

Ciao a tutti! Ormai è da un po’ che non scrivo, e fra un momento vi dirò perché. Intanto sappiate che sono tornata per parlarvi di Narni, un borgo umbro straordinariamente bello che Marco ed io abbiamo visitato durante le vacanze pasquali. Giudicate un po’ voi…

E adesso passiamo alle cose importanti (scherzo). Il motivo per cui non scrivo da un po’ è che, dopo la Valle d’Aosta, nella mia vita è successa una cosa importante: mi sono laureata! Il mio percorso universitario si è concluso e avrò più tempo da dedicare al blog. Salvo il fatto che devo cercarmi un lavoro, vabbè. Subito dopo la laurea, Marco ed io siamo scesi in Umbria, la regione in cui sono nata e dove vive la mia famiglia. Abbiamo approfittato della felice congiuntura delle vacanze di Pasqua per visitare alcuni posticini nei dintorni: Narni, i Monti Martani, Assisi… Pian piano, vi racconteremo tutto. 

Cosa vedere a Narni in un giorno

Ci sono 2 cose curiose che dovete sapere su Narni:

  1. al tempo dei Romani e almeno fino al XIII secolo il suo nome era Narnia. Vi ricorda qualcosa? C.S. Lewis amava il suono di questa parola e decise di usarla nella sua celebre saga Le cronache di Narnia;
  2. Narni è il centro geografico d’Italia (e si vanta di esserlo).

Narni è un borgo medievale e la cosa che c’è piaciuta di più è stato perderci nei suoi vicoli e vicoletti. Partendo da Piazza Garibaldi, su cui si affaccia il Duomo

Piazza Garibaldi (Narni)

Piazza Garibaldi (Narni)

…ci siamo inerpicati su per salite e stradine fino alla Rocca di Albornoz. Ma non è stato un percorso così lineare! Lungo il cammino, molte cose hanno attratto la nostra attenzione e l’obiettivo fotografico di Marco.

Vicolo di Narni & Chiara

Le foto da instagramer…

Vicolo con panni stesi a Narni

I vicoli con tanto di #notmypanni

Vicolo di Narni & gatto

I vicoli con tanto di #notmygatti

Vicolo di Narni & gatto & Chiara

Vi presento Grigiotto!

Per quanto riguarda la Rocca Albornoz, l’abbiamo trovata chiusa. Non è stata una brutta sorpresa, perché sapevamo che apre solo nel weekend: un motivo come un altro per tornare a Narni. Per le info su orari e visite vi rimando al sito.

Rocca Albornoz (Narni)

Scendendo dalla Rocca (sì, eravamo saliti solo per scattare questa foto), Marco ha fotografato ancora altri vicoli. Ma va?

Vicolo (Narni)

…e ha immortalato la sua prima Fiat 500!

Fiat 500

Dove mangiare a Narni

Dopo tutto questo saliscendi, avevamo, come nostro solito, una gran fame! Per questo ci siamo affidati al nostro migliore amico in fatto di ristoranti, Tripadvisor. Le recensioni ci hanno indirizzato verso la Gastronomia Terra&Arte, una norcineria con cucina annessa. Marco ha ordinato un tagliere di salumi, io invece un tagliere misto; da bere un vino rosso locale, il ciliegiolo. La qualità dei salumi, dei formaggi e delle salse è eccezionale e la cortesia della ragazza che ci ha servito ancora più sorprendente: prima dell’arrivo dei taglieri, ci ha portato un piccolo aperitivo e alla fine ci ha offerto anche l’amaro. Non possiamo che consigliare questo paradiso gastronomico.

Gastronomia Terra&Arte

“È Dio sceso in terra in forma di maiale!”, ho esclamato, addentando la salsiccia di cinghiale al tartufo.

Narni sotterranea

Dopo pranzo, avevamo in programma una visita a Narni sotterranea, probabilmente l’attrazione locale di maggior fascino. Si tratta di un percorso guidato nel sottosuolo di Narni, organizzato dall’Associazione Culturale Subterranea. La storia di questa associazione è davvero speciale: nel 1979, sei giovani ragazzi di Narni, appassionati di speleologia, scoprirono fortuitamente un percorso sotto terra. Si trattava dei locali dell’ex convento di S. Domenico, abitato fino all’Unità d’Italia, poi abbandonato e infine abbattuto per pericolo di crolli.

Le stanze riscoperte nel sottosuolo, restaurate e oggi riaperte al pubblico, comprendono la piccola chiesa di S. Michele Arcangelo, una cisterna romana e, alla fine di un lungo corridoio… i locali della Santa Inquisizione! Una lunga serie di ricerche d’archivio, condotta tra Narni, Roma e il Trinity College di Dublino, ha riportato alla luce documenti relativi a due processi condotti dai Domenicani contro un bigamo e un massone. I prigionieri, probabilmente sottoposti ad atroci torture e certamente a stenti e privazioni, hanno lasciato tracce del loro passaggio nella piccola cella di Narni Sotterranea, le cui pareti sono ricoperte di straordinari graffiti.

Vi starete chiedendo perché non ci sono foto… Ebbene, non si potevano scattare! La guida – una ragazza molto simpatica e competente – è stata pignola a riguardo. Vi consiglio perciò di visitare il sito dell’associazione, dove troverete info su orari e prezzi. Iscrivendovi alla newsletter, potrete inoltre scaricare bellissime foto.

Ma possiamo davvero lasciarvi andare senza altre foto? No! Marco ha ancora molti vicoli a disposizione…

Vicolo di Narni & Marco

Vicolo di Narni

…e pure un delizioso convento abbandonato. Stiamo pensando di ripopolarlo, che ne pensate?

Convento abbandonato presso Narni

Ci auguriamo che questa gita virtuale a Narni vi sia piaciuta… E voi dove avete passato le vacanze pasquali? Fatecelo sapere nei commenti.

A presto!

INFO UTILI
Come arrivare a Narni:

In auto: A1 uscita Orte – poi E45 direzione Terni, uscita Narni
In treno: Linea Roma-Ancona/Linea Roma-Perugia. Si scende alla Stazione Narni-Amelia

Dove parcheggiare a Narni:

vi consigliamo il Parcheggio del Suffragio. Si tratta di un parcheggio a pagamento coperto che però dispone anche di spazi esterni con strisce bianche. È collegato al centro storico da un comodo sistema di ascensori.

15 Comments

  • Reply
    Eliana
    aprile 2, 2016 at 11:51 am

    Sono stata a Narni qualche anno fa e mi è piaciuta molto. Foto bellissime, complimenti! 🙂

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 2, 2016 at 1:45 pm

      Grazie! Tutto merito di Marco 🙂

  • Reply
    Lucrezia & Stefano - In World's Shoes
    aprile 2, 2016 at 12:52 pm

    Festini nel convento abbandonato a gogo.
    Sembra davvero splendida questa cittadina, l’Umbria ha così tante bellezze che ogni volta si rimane a bocca aperta! E le foto di Marco sono sempre bellissime!
    Noi siamo stati a Gubbio e ad Assisi l’ultima volta, a febbraio. Narni ce la siamo persa, mannaggia! Ma torneremo è! Abbiamo già in programma una visita a Todi! 🙂

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 2, 2016 at 1:46 pm

      Ciao, ragazzi, e grazie! Allora, diteci diteci, c’è una data precisa per la gita a Todi? Così ci organizziamo un personale blog tour xD

      • Reply
        Marco Tamborrino
        aprile 6, 2016 at 6:40 pm

        #TodiInstaWalk ve prego

  • Reply
    Diletta - Sempre in Partenza
    aprile 2, 2016 at 2:02 pm

    Carinissimaaaa! E’ tanto che voglio andarci, con quella storia che Narnia è ispirata a Narni mi ha sempre incuriosita 🙂 Belle foto!

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 2, 2016 at 2:09 pm

      Grazie! Se passi dall’Umbria, includi Narni nell’itinerario. Il percorso sotterraneo è stata una delle visite guidate più deliziose che abbiamo mai fatto!

  • Reply
    LivedinItaly
    aprile 2, 2016 at 4:59 pm

    Ciao, By chance is there an English version available? Grazie.

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 2, 2016 at 9:44 pm

      Hi! Unfortunately there’s no English version available, but we are thinking of translating some our articles into English. Sign up for our newsletter and we will let you know. Have a good evening!

  • Reply
    TravelandMarvel
    aprile 3, 2016 at 10:37 pm

    Bellissimo paesino.. purtroppo quando siamo stati in Umbria non abbiamo avuto tempo e la possibilità di visitarla.. 🙁
    Sembra molto carina..e complimenti per le foto! 🙂 (quelle che potevate fare sono venute benissimo!)

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 3, 2016 at 11:03 pm

      Ma grazie! Dove sei stata in Umbria? 🙂

  • Reply
    Elis
    aprile 6, 2016 at 12:14 am

    Ciao Chiara! Complimenti per aver raggiunto questo traguardo 🙂 Ma quanto sono fighe le vostre foto da instagrammer? Ahahah Tutto quel verde intorno al monastero è bellissimo. Ci sono altri posto vicino Narni?

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 6, 2016 at 6:00 pm

      Ciao, Elisa, e grazie! Un altro bel posto vicino a Narni è Amelia: non ci sono mai stata, ma la includerò nelle mie prossime peregrinazioni. Poi in provincia di Terni c’è quel luogo incantato che sono le cascate delle Marmore, con tutto il percorso a piedi che porta vicinissimo all’acqua. In generale in Umbria c’è tanto da vedere 🙂

  • Reply
    SimonePols
    aprile 8, 2016 at 2:01 pm

    Ciao Chiara e innanzitutto complimenti per la laurea!

    E’ un grande punto di arrivo..ma in realtà è il vero punto di partenza, quando ci si inizia davvero a divertire (ok la smetto già sembro mia nonna e avremo probabilmente solo un paio d’anni di differenza)

    Gran bella storia ed incantevole cittadina… In realtà poi mi sono soffermato molto sulla foto dei salumi. Non è che è rimasto qualcosa né? 🙂

    • Reply
      Chiara Paglio
      aprile 8, 2016 at 2:10 pm

      La foto era del tagliere di Marco, che ha spazzato via tutto… Io avevo avanzato un po’ di coppa di testa (perché mi fa impressione) ma in generale abbiamo mangiato come maialini. L’Umbria è una gran cosa per i carnivori ahaha

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: